Parlavo con Alessia. Di tanti fatti.

Poi ad un certo punto (nel mezzo del caffè della mattina), mi ha detto…

“Io da piccola avevo 13 fidanzati”

“Ah?”
(All’anema ‘ra zocc..)

“In che senso?” le ho chiesto.

E lei mi ha risposto:
“No vabbè, erano 13, ma ero io che lo dicevo. Non tutti lo sapevano. Cioè, alcuni lo sapevano ed altri no…”

(All’anema ‘ra zocc..)
Scherzo Ale.

E qui… Mi sono fermato.

Ale ha continuato a parlare…
Ma da sola.

Forse non dovrei pubblicare questa storia… Mi ammazzerà.
(Scherzo Ale!!! 🙂 <- *questo è sia un sorriso, che una parentesi tonda*

Cooomunque..!

‘Sta cosa è spettacolare.
Davvero, non sto scherzando.

La piccola Ale“, senza saperlo, mi ha aperto un mondo enorme davanti agli occhi.
(Ahahah, la piccola Ale)
(Mi ucciderà)

E alla fine mi sono chiesto:
Ma Tom Cruise lo ha vinto l’Oscar?

No, scherzo. Mi sono chiesto:
Ma se tutto fosse così semplice, non sarebbe meglio?

“Senti mamma questa è la mia fidanzata.”
“Uh, bravo a mamma… È proprio una bella ragazza. Si vede che è intelligente”
“Eh sì, lo so…”
“E come si chiama?”
“Ah?”
“Come si chiama?”
“È importante..?”
“Me lo vuoi dire o no!?”
“Ahé, aspe… Mo glielo chiedo”

Cioè. Favoloso.

È praticamente come ricevere una scenata di gelosia da una sconosciuta.

“Ti ho visto l’altra sera con quella vecchiaccia!”
“Ma era mia nonna…”
“Oh sì certo. Si certo Luke! E io sono tuo padre!”
“Nooooooooooooo!”

Ma non sarebbe meglio se i rapporti fossero così semplici?
(Ma state vedendo i tempi verbali che sto utilizzando..? La pelle d’oca…)

Se bastasse solo un sorriso, uno sguardo o un’impercettibile cenno con la testa per legarsi ad una persona… Non sarebbe meglio?

13 fidanzate/i per tutti/e.

Ma purtroppo l’amore incondizionato verso tutti, è un discorso da Hippie.

Ricerchiamo tante cose noi… Siamo complessi.
Si, complessi.
Certo complessi.

Noi abbiamo bisogno di trovare la bellezza, la simpatia, gli interessi, le mani, gli occhi, le tette, il culo, il cavallo, i soldi, la posizione sociale, l’outfit (o comm cazz s scriv) per amare qualcuno, e quindi, abbandoniamo l’amore universale per diventare semplicemente e paradossalmente… Banani.
Cioè, volevo dire: Banali.

Non dico che se una balena vuole sfiatare un pò con voi, dovete per forza amare incondizionatamente… No.

Ma a volte vi fate troppi problemi a fare la distinzione tra sesso e amore, che non vi accorgete che è praticamente la stessa cosa.

Basta semplicemente fare ciò che ci sentiamo di fare.

Senza pensare al dopo, al prima, (forse concentratevi sul durante), al forse, al però o ai Marò…

Take it easy.

Perché tanto…

Se fosse stato solo per una notte, o per tutta la vita, che importava? Semp o core c’avess mis.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: