Sempre la stessa storia.

Non sono un terrorista.
Non trasporto droga.

Ma comunque, in questi cazzo di aeroporti, mi viene sempre l’ansia.

E ch pall.

Fossi un terrorista, mi farei esplodere al primo controllo…

“Carta d’imbarco per piac…”

BOOOOOM!!!

Ok. Calmati. Prosegui dritto fino al mattino.

Riesco a superare tutti i controlli e arrivo sull’aereo.
Quando finalmente riesco a sedermi, è assurdo, inizio a pensare sempre le solite cose…

“Vabbuò comunque ho avuto una bella vita… Mamma mia, un incidente aereo. Wa chissà per quanto tempo si parlerà di me…

Chissà chi verrà al funerale. Maronna mí, mia madre si ammazzerà!

Almeno smetterà di pensare alla mia laurea.

Può esser pur ca m salv… Ahe, sto proprio vicino all’ala. A vec’ tragic’…

Ma se mi metto sotto al sediolino? Funziona come i terremoti a scuola?

Perchè nun stev’ attent’..?! Mannagg’.

Vabbuò comunque pensa alle hostess che lavorano ogni giorno sugli aerei.
Mica s’ fanno ‘stu problem ogni vot’.

Marò a partenz… Sta accelerando… Sicur’ mo s’appizz a cocc’ part!!”

Ok, raggiungiamo l’alta quota e l’ansia prosegue il suo percorso spirituale nel mio stomaco fin quando il comandante non inizia a parlare rivolgendosi ai passeggeri.

Voce calma. Disinvolto. ‘Sta un attimo-attimo giocando con la vita e la morte di 120 persone, facendoci volteggiare tutti in aria con la sua macchinina supersonica.

E lentamente realizzo che il comandante si sta facendo un attimo-un attimo un discorso solo lui come ci succede tutti i giorni con i messaggi vocali di un qualsiasi essere vivente su whatsapp.

Incredibile. Loro sono anni che fanno pratica con i messaggi vocali. Conoscono tutte le tecniche.

Maledetti piloti.
Verrà il giorno in cui avrò la mia astronave spaziale…

“Buongiorno a tutti è il comandante Sasso che vi parla. Raggiungeremo Marte per l’ora di pranzo. Lo spazio sembra sereno ma avremo qualche rallentamento nei pressi del pianeta rosso per una massa di steroidi in transito…”

E poi lì, saranno cazzi vostri!
Bastardi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: