Ritrovarsi per poi perdersi tra una folata di vento e l’altra

Ho visto due nuvole lontane
unirsi
e fare l’amore.

Ho visto il bacio,
l’unione,
il contatto.

Ero steso sul prato
e guarandole
quasi mi vergognavo.

E quando pensavo che fossero ormai unite.

Le ho viste sovrapporsi,
salutarsi
e vagare lontane.

Via l’una dall’altra.
Via il corpo dall’anima.

Non erano una cosa sola.
Anche se per poco lo sono sembrate.

Non erano una cosa sola.
E non lo sarebbero mai state.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *