Questa è una rubrica per viaggiatori vesuviani… Dove tutto accade sotto gli occhi di tutti, e nessuno se ne accorge.

  • La nonna disorientata – Questa è la mia prima creatura fantastica. C’è sta donna che praticamente chiede sempre ai passanti della stazione di Madonna Dell’Arco, l’orario. Non è una creatura così semplice. La sua caratteristica principale è quella di chiedere “ripetutamente” l’orario anche alla stessa persona. Questo per accertarsi di poter iniziare le lamentele sul mezzo pubblico napoletano. ‘Na bestia mitologica.
  • Il vecchio di tutti i treni – A qualsiasi orario tu possa prendere il treno, c’è sempre sto vecchietto fantastico che prende il treno con te da Napoli e scende a Madonna dell’Arco. Non so come fa, ma ingarra quasi tutti i miei ritorni in patria. Il suo motto è “parlare un napoletano sdentato e provarci con tutte le rumene bionde che si siedono nei pressi della sua locazione nel treno”. Si arratta malamente, quindi, tenetevi alla larga.
  • La vecchietta curiosa – Nel bel mezzo del viaggio di stamattina, incontro nel treno questa curiosa vecchina, che mi chiede, mentre rollo una sigaretta: “Che pazzia è mai questa..!”È tabacco” le dico amorevolmente, ma lei pare comunque essere diffidente.Allora con calma e con molta pacatezza, finisco di rollarmi questa bella sigaretta. Ma quando a un tratto è giunta la sua fermata, mi richiama con la frase “so bene che sigaretta è stata rollata”.

    E mentre fiera, pensa ormai di avermi fregato, le mostro la bustina del mio tabacco trinciato. Non ho più visto, da allora, quella vecchietta, che scambiò per una canna, la mia semplice sigaretta.

 

  • La proposta indecente – È mattina presto. Aspetto il treno per andare a Napoli. Un vecchietto mi si avvicina per chiedermi l’orario del treno per Napoli.
    Rispondo ma… Inizio ad andare in paranoia. Il tipo è un po strano e poi, io, un tipo riservato. Non scrivo mica i cazzi miei su Facebook.Il tipo inizia a fare apprezzamenti sulla mia altezza.Lo ringrazio.Ad un tratto, non so come, passiamo dall’altezza – alla lunghezza.

    Avete capito bene.

    Non voglio entrare nei particolari ma naturalmente rifiutai la sua proposta indecente.

    Lui cercò di convincermi, ma niente…

    Dovetti dirgli: “Sentite, la potete smettere per piacere..?”

    I miei amici mi prendono ancora per il culo per questa risposta.

    Non mi venne in mente nulla di meglio.

    So solo che quel vecchio, mi fece sentire come una ragazza in minigonna sul treno. Ora so cosa si prova. Passatemi un assorbente. Ok avete vinto.

 

Questa è una classifica stilata in base al livello di rarità con il quale potrete incontrare queste creature.

Buona fortuna viaggiatori e gotta catch’em all!

Lascia un commento! :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: