Hai più o meno 80 anni a disposizione.
70 circa.
Forse 60.
O anche meno.

Dipende da quanto bevi, quanto fumi o quanto ti piace attraversare la strada senza guardare.

Non aver paura.

Te ne auguro altri 100.
Chiunque tu sia.
Ma ricorda… Questa vita è TUA.

Ti appartiene.

Non c’è nessuna persona al mondo che ha più importanza di te nelle decisioni che ti appartengono.
Ricorda…

Un giorno sarai polvere, un cumulo di ossa.
Forse qualcosa in più.
Forse qualcosa in meno.
Dipende dagli anni.

E a quel punto cosa avrà avuto senso…?
Morire per amore?
Morire inseguendo una vita moderata?

Nessuno può saperlo.
Di certo…
Nessuno più di te.

Non pensare al resto.
La massa vive un’esperienza di vita in 3D programmata.

Tu sei diverso.
Tu riesci a vedere oltre gli orizzonti.
Riesci a sentire il peso dei tuoi sogni…
Hanno una MASSA. Un CORPO. Si muovono. Sono capaci di respirare.

E tu a tratti gli dai aria.
E a tratti li strozzi, con le parole degli altri.

Perché quando cedi alle pulsioni altrui perdi non solo le palle.
Perdi le palle, il peso, e la tua figura diventa aleatoria.
I fantasmi ci passano attraverso ogni giorno.
E ti becchi le putta**** di ogni singolo cristiano.

Vivi amico.
Vivi amica.

Non lasciarli vivere al posto tuo.

Perché mai nessuno, più di te, potrà dare un senso più giusto alla vita che stai vivendo.
Hai in mano la tua strada.

Hai tutto il diritto di sputarla in faccia a chi ha smesso di sognare, di vivere o giocare.

La vita è QUESTO.
La vita è QUESTA.

Voglio un posto fisso. Nell’universo.
E fancu** il reddito, lo stipendio, la bella macchina e la tua fic*.

Voglio che tutto questo abbia un senso.
Non la visione che gli altri hanno di me.

Per quello c’è lo specchio.
Ce ne sono sei o sette nella casa.

Bastano quelli.

Smettila di sembrare.
Impara ad essere.

“Don’t try”
Do it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: